Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Liebster Award: per scoprire nuovi blog di viaggio!

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

liebster-awardNon sapevo che anche il web avesse i suoi “premi” e invece è così: mi riferisco al Liebster Award, una sorta di riconoscimento online assegnato da blogges ad altri bloggers la cui origine è un po’ difficile da rintracciare.

Facendo una rapida ricerca su internet infatti ho trovato che il Liebster Award sarebbe una sorta di “catena di Sant’Antonio” tra blog nata probabilmente in Germania (il post più vecchio, infatti, pare si trovi in questo blog tedesco del 2010); l’obiettivo sarebbe quello di dare visibilità ad altri blog e di conoscerne meglio gli autori.

Ogni blog che riceve la nomination infatti deve seguire le seguenti regole:

– Ringraziare e rilinkare il blogger che ha presentato la candidatura
– Rispondere alle 10 domande di chi ti ha nominato
– Nominare 10 blog con meno di 200 followers (più o meno….)
– Proporre ai candidati 10 domande
– Comunicare ai blogger la loro nomina.

In realtà, ho visto che alcune regole sono fisse mentre altre variano (ad esempio in principio il numero di blog da scegliere era 3/5 mentre qui siamo a 10; e anche i criteri di scelta sembrano variare negli anni e tra i paesi) ma l’obiettivo e sempre lo stesso: dare visibilità e fare rete con blog poco o per niente famosi.

E dato che fare rete mi piace parecchio, ringrazio tanto Giovanna del blog Journey Horizons per aver nominato Reporter in Viaggio e accetto a mia volta di rispondere alle sue domande.

1) PERCHE’ UN BLOG DI VIAGGI
Viaggiare è per me è la cosa più bella del mondo, una vera e propria necessità, capace di regalare esperienze uniche che meritano di essere ricordate e, perchè no, condivise (per quanto possibile). Per questo è nato Reporter in Viaggio, per fissare ricordi e avventure vissute durante i miei viaggi, passati presenti e futuri, sperando che parte di quelle esperienze possano trnare utili anche ad altri viaggiatori.

2) I LUOGHI DA VEDERE UNA VOLTA NELLA VITA
Il primo che mi viene in mente è Hiroshima: credo che tutti nella vita dovrebbero vederlo almeno una volta per capire quanto dolore possa causare l’essere umano ed evitare così di ripetere tali orrori. Da non perdere è anche Machu Picchu: un luogo magico dove capace di trasmettere una spiritualità incredibile. Il terzo luogo da non perdere è l’Isola di Pasqua: in realtà non ci sono ancora mai stata ma è il viaggio che sogno da una vita: una piccola isola sperduta nel cuore dell’oceano e ricca di misteri tutta da scoprire…insomma l’essenza stessa della voglia di viaggiare!

3) TRE ISOLE DA SOGNO DOVE FUGGIRE
La scelta non è semplice. Come prima direi Isla Mujeres, nei Caraibi, una piccola e deliziosa isola non eccessivamente turistica dove mi rifugerei volentieri, dato che cibo, persone e natura sono fantastici. Poi Miyajima, un’isola davanti ad Hiroshima, che pare davvero fuori dal tempo: ottima soprattutto per una figa di coppia. Al terzo posto metterei Santorini: ho un ricordo bellissimo di questa isola e della sua meravigliosa Caldera dove si ammirano tramonti stupendi; per fuggire dalla routine di tutti i giorni è perfetta (magari evitando la stagione turistica!)

4) TRE HOTEL DI LUSSO DOVE VORRESTI ANDARE
Non amo molto gli hotel di lusso, ma se devo proprio scegliere allora direi Hotel Monasterio a Cuzco: è un bellismo hotel nel cuore della città peruviana dove andavamo a prendere il te delle 17 (perchè non potevamo permetterci altro) e dove nonostante ci presentassimo in scarponcelli e abiti tutt’altro che eleganti venivi trattato come il più ricco degli ospiti. Poi sarei curiosa di vedere il Four Season a Bora Bora le cui foto su internet sono davvero fantastiche. Infine il Sankara Hotel a Yakushima: anche qui non ci sono mai stata ma dalle foto sembra favoloso!

5) LA DESTINAZIONE DOVE FERMARSI 6 MESI
Senza dubbio Londra: è la mia città preferita, con la quale sento di avere da sempre un feeling particolare. Per adesso sono risucita ad andarci un paio di volte (spero di fare tris quest’anno) ma se avessi l’occasione di viverci 6 mesi lo farei molto volentieri.

6) DOVE PORTERESTI I TUOI MIGLIORI AMICI
Probabilmente in Irlanda: è un paese meraviglioso per i suoi paesaggi, l’arte e la cultura (senza contare che è la patria della mia band musicale preferita, gli U2) ma è anche perfetto per la cucina e soprattutto per la sua fantastica birra…ideale quindi per un viaggio da fare insieme ai tuoi migliori amici.

7) I TRE POSTI PIÙ BELLI PER LA LUNA DI MIELE
Considerando che di solito la luna di miele consente di mettere insieme una cifra ragguardevole di denaro, oltre che sul romanticismo punterei su luoghi difficilmente raggiungibile in situazioni normali: a questo proposito la prima che mi viene in mente è la Polinesia francese, piuttosto cara in generale; poi la Nuova Caledonia e già che siamo in zona concludo con la Nuova Zelanda.

8) IL CIBO PIÙ STRANO CHE HAI MANGIATO
Purtroppo devo stare molto attenta a quel che mangio da quando mi è stata diagnosticata una malattia genetica che mi consente di assmilare solo la meta di quello che ingerisco. Tra i cibi più strani però che mi sono capitati ci sono senz’altro le cavallette fritte, nei mercati delle cittadine del Messico. Di varie dimensioni dicevano che erano ricche di proteine…ad essere sincera non ricordo se alla fine son riuscita a vincere il disgusto e ad assaggiarle o meno!

9) IL TUO PARADISO TERRESTRE
Se ti riferisci a luoghi che ho visitato direi senza dubbio, Tulum in Messico: la cabana sulla spiaggia di sabbia bianchissima davanti ad un mare di un azzurro intenso, ricco di corallo è quanto di più simile al paradiso terrestre abbia mai visto in vita mia.

10) LA CLASSIFICA DEI 3 POSTI PIÙ COOL
Al primo posto senza dubbio metto Londra, città ricca di tutto, arte, cultura, divertimento, insomma l’essenza stessa del “cool”, secondo me; a seguire direi New York, che somiglia molto a Londra in questo senso anche se le manca parte della sua magia. Al terzo posto, metto San Cristobal de Las Casas, in Chapas: magari non sarà cool nel senso classico del termine ma io l’ho trovata una città di una vitalità incredibile, di storia e di attività, dove mi piacerebbe molto poter tornare un giorno.

A questo punto tocca a me nominare altrì 10 blogger: ammetto che la scelta non ha tenuto conto della regola dei 200 followers ma ho scelto invece blog di viaggio che seguo e reputo interessanti e che tra l’altro non mi pare siano mai stati nominati. Ho escluso anche quelli già nominati da Giovanna.

Ecco quindi le mie nomine:

Io amo i viaggi
Cosa metto in valigia
TravellingwithLiz 
Girovagate
Andrea in Thailandia
Vagabondamente
The Greta Escape
In ogni viaggio
One Life in Travel
Reporter per Caso

Se avete voglia di accettare la nomination, ecco le domande alle quali dovete rispondere:

1. Perchè hai aperto un blog di viaggio
2. Che cosa rappresenta per te il viaggio
3. Qual’è il viaggio più bello che ricordi
4. L’esperienza più strana che ti è capitata in viaggio
5. Senza cosa non partiresti mai
6. Tre luoghi dei tuoi viaggi che ti sono rimasti impressi
7. Qual’è il mezzo con il quale preferisci viaggiare
8. Il piatto che ti è piaciuto di più nei tuoi viaggi
9. Dove sceglieresti di vivere per 1 anno
10. Qual’è la meta dove ancora non sei stato/a ma che vorreste visitare

Grazie ancora e buon Liebster Award a tutti!

(4020 views)

13 Responses to Liebster Award: per scoprire nuovi blog di viaggio!

  1. Pingback: Liebster Award – alla scoperta di nuovi blog! | IN OGNI VIAGGIO

  2. Pingback: Di nuovo Liebster Award, ma come blog di viaggio! | Mamma in Oriente

  3. Pingback: Liebster Award - alla scoperta di nuovi blog! - In ogni viaggio

  4. Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *