Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Dai siti Unesco ai borghi d’Italia: travel book Trenitalia per viaggiare in treno

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
travel book trenitalia

Dalle Langhe, in Piemonte, alla Valle di Noto, in Sicilia: sono 33 i siti Unesco in Italia che si possono raggiungere grazie al treno. A questi Trenitalia ha dedicato l’ultimo dei suoi travel book, dal titolo Patrimonio Mondiale dell’Unesco – 33 siti italiani da raggiungere comodamente in treno.

L’ebook è consultabile online e raccoglie 33 dei 54 siti Unesco presenti in Italia, ovvero solo quelli raggiungibili con il treno.

La presentazione del nuovo travel book è avvenuta nei giorni scorsi, nella sede della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, a Roma: l’ebook è un piccolo vademecum che riporta, per ciascun sito Unesco, una scheda di approfondimento e le indicazioni delle tratte ferroviarie e delle stazioni di riferimento. Secondo quanto reso noto da Trenitalia, la distanza tra le stazioni e i siti Unesco è indicata in un massimo di 2 km.

Tra i siti presenti, oltre alle città d’arte, come Venezia o Firenze, ci sono Pompei, Paestum ed Ercolano, la fortezza di Palmanova, in Veneto, la Villa d’este di Tivoli, Assisi, Le Cinque terre e molti altri.

Non è la prima volta che Trenitalia realizza un travel book per incentivare i viaggi in treno in Italia: precedentemente si era occupata dei borghi più belli d’Italia, dei grandi giardini italiani, e delle spiagge. A queste ultime aveva dedicato ben due travel book.

Tutti i travel book Trenitalia sono disponibili in versione digitale.

E’ inoltre prevista la realizzazione nel 2019 delle versioni in lingua inglese del progetto travel book Trenitalia: l’obiettivo è favorire la conoscenza delle bellezze italiane raggiungibili con il treno, cercando così di incentivare una mobilità sostenibile.

Una bella iniziativa, non c’è che dire: promuovere la mobilità sostenibile è importante…l’augurio ovviamente è che si investa sempre di più anche nelle strutture e nei servizi per fare in modo che tutti questi siti, non solo quelli che si trovano lungo le linee Alta Velocità, siano sempre raggiungibili e in tempi adeguati.

(51 views)

2 Responses to Dai siti Unesco ai borghi d’Italia: travel book Trenitalia per viaggiare in treno

  1. Giuseppe Reitano 31 Gennaio 2019 at 14:14

    Hola Yle,
    i travel book rappresentano certo una bella iniziativa, ma accanto ad essi sarebbe bene anche promuovere la mobilità sostenibile con politiche dei prezzi che effettivamente la incoraggino; mi spiego: finché viaggiare in treno in due persone avrà un costo sensibilmente superiore a quello che si sosterrebbe con la macchina sarà ben difficile spostare persone dalle quattro ruote ai binari.
    Un abbraccio
    ↓seppe

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 31 Gennaio 2019 at 16:56

      Ciao Giuseppe,
      hai perfettamente ragione.
      Non è solo una questione di tempi e servizi ma anche di costi,
      se davvero si vuole cercare di incentivare una mobilità alternativa.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *