Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Viaggiare Sicuri e Dove siamo nel mondo: siti e app degli italiani all’estero

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

viaggiare sicuri e dove siamo nel mondo

 

Se siete italiani e vi capita di viaggiare spesso ci sono un paio di siti che sarebbe bene conoscere: mi riferisco ai siti della Farnesina, voluti dal Ministero degli Affari Esteri, Viaggiare Sicuri e Dove siamo nel Mondo, creati proprio per i viaggiatori.

Se state organizzando un viaggio e i vostri itinerari non sono proprio quelli del “turismo più classico” o anche solo se state cercando qualche informazione in più sul paese che volete visitare, Viaggiare sicuri è il primo sito da segnare nell’elenco dei preferiti.

viaggiare sicuri

Non tutti infatti lo conoscono ma nel sito è possibile trovare informazioni sulla situazione socio, economica e culturale di tutti i paesi del mondo, suddivisi in singole schede di approfondimento.

In una mappa posta in evidenza la Farnesina segnala inoltre i paesi nei quali sono in corso conflitti o comunque situazioni di pericolo, specificando volta volta di quale pericolo si tratta.

Su Viaggiare sicuri possono trovare anche informazioni molto utili sui documenti necessari per viaggiare all’estero, sulle vaccinazioni e l’assistenza sanitaria oltre ad avere un numero di telefono dedicato con una Centrale Operativa attiva h24.

Inoltre è possibile registrarsi e segnalare i paesi sui quali vogliamo essere aggiornati: un servizio di newsletter provvederà a inviarci gli aggiornamenti direttamente nella posta.

Una volta programmato il viaggio e fissato la partenza, il Ministero degli Esteri mette a disposizione un altro sito internet Dove siamo nel mondo che fornisce un altro tipo di servizio molto utile

dove siamo nel mondo

Si tratta di un servizio che permette di registrare il nostro viaggio, il luogo dove andremo, il periodo e la tipologia dello spostamento. Nell’ultimo restyling del sito sono state inserite sei sottosezioni a seconda della tipologia di viaggio: turismo, lavoro, operatori umanitari, media, sport, scuola-università-ricerca.

Cliccando su ogni singola sezione è possibile fare una sorta di “accreditamento” lasciando i nostri recapiti durante il periodo di viaggio.

Il servizio dovrebbe funzionare soprattutto in situazioni di emergenza per fare in modo che l’Unità di Crisi della Farnesina conosca il numero e i riferimenti degli italiani presenti nell’area interessata ed abbia così la possibilità di contattarli.

Una volta rientrati dal proprio viaggio, i dati che abbiamo inserito decadranno dopo qualche giorno. 

La prima volta che ho scoperto e provato questo servizio offerto dalla Farnesina è stato per il viaggio in Messico nel 2000: si trattava di un viaggio lungo (1 mese) in un paese che conoscevo poco e l’idea di avere comunque un punto di riferimento in caso di bisogno mi dava maggiore sicurezza.

Da allora per me è diventata un’abitudine consultare questi due siti e fare la registrazione ogni volta che devo partire per un nuovo viaggio.

Update 2016: finalmente la Farnesina ha realizzato anche la app di questi suoi servizi sia per IOS che per Android e Windows Phone.
Basta andare nel proprio store, cercare Unità di Crisi – Farnesina e scaricarla: potrete così consultare sul proprio telefonino gli aggiornamenti relativi ai vari paesi ovunque siate o comunicare la vostra posizione nel mondo!

Inoltre è stato attivato anche un canale su Telegram, @ItalyMFA_farnesina, dove è possibile iscriversi per ricevere notizie in tempo reale.
Telegram si affianca così a Twitter (@italyMFA), YouTube e Flickr!

(977 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *