Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Valle d’Aosta: tre giorni tra terme, natura e castelli medioevali

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

fenis

Fin da piccola avevo sempre pensato che montagna, in Italia, fosse sinonimo di Trentino Alto Adige, dove ho trascorso numerose vacanze estive e invernali; per un fortuito caso invece un paio di anni fa mi sono ritrovata a trascorrere alcuni giorni ad agosto in Valle D’Aosta e la prospettiva è decisamente cambiata.

La Valle d’Aosta è semplicemente deliziosa: le sue montagne non hanno nulla da invidiare al Trentino, la natura è rigogliosa, i paesaggi mozzafiato, il cibo è ottimo e le attrattive turistiche molto belle, tra terme e castelli medioevali (molto ben conservati e per i quali, lo ammetto, vado matta); in più i prezzi sono un po’ più bassi rispetto al Trentino Alto Adige, il che aiuta.

Ho avuto la possibilità di trascorrere qui tre giorni ad agosto 2011 insieme al mio fidanzato: l’occasione ci venne data da un buono regalo non utilizzato dai suoi genitori che permetteva l’ingresso gratuito per due persone alle terme di Pre-Saint-Didier. Eravamo appena rientrati da una vacanza a Barcellona ma complice il caldo, gli ultimi giorni di ferie e il buono che rischiava di scadere, lasciammo Vercelli e partimmo per goderci un po’ di relax alle terme.

Al termine della giornata però la bellezza della natura di questa regione mi aveva già conquistata e da qui nacque la voglia di trascorrerci qualche giorno: grazie quindi ad una veloce ricerca con l’iphone trovai un B&B a Nus, Le Vieux Sapin, gestito da Paola, una signora molto simpatica e gentile, con la quale contrattati il prezzo via telefono: 30 euro a notte (in due) per due notti!

le viuex sapinIl B&B era stato ricavato in una parte dell’appartamento, ristrutturata di recente: 2 stanze matrimoniali con bagno in comune (in perfette condizioni). In realtà più che un B&B si trattava di un quasi monolocale: la nostra stanza infatti era dotata di un minuscolo angolo cucina, con frigorifero, perfettamente funzionante; in più, in quei giorni, la seconda stanza era sfitta e quindi ci trovammo ad avere a disposizione tutta questa parte della casa.

Decidemmo quindi di finire le nostre vacanze in Valle D’Aosta; acquistata una guida in loco, e con un supporto dato dall’immancabile iphone, tracciammo un itinerario che ci consentisse di vedere il più possibile.

In pratica i tre giorni in Valle D’Aosta, dal 17 al 19 agosto 2011, vennero suddivisi così:

1° Giorno: Pre-Saint-Didier

2° Giorno: Fenis, Quart e Nus

3° Giorno: Graines, Verres e Issogne

valle d'aostaGli spostamenti in questa regione sono facilitati dal fatto che le distanze non sono affatto eccessivi: in linea orizzontale la Valle D’Aosta è, infatti, percorribile in un paio d’ore di macchina! Eppure questa regione così piccola racchiude tali meraviglie naturali, vallate e alture, davvero magnifiche.

Per non parlare della sua tavola: dagli affettati, ai formaggi, ai dolci..ovunque abbiamo mangiato durante la nostra permanenza ci siamo trovati davvero bene!

Spero di avere presto l’occasione di poterci tornare per una vacanza più lunga per scoprire tutto quello (ed è tanto) che non ho ancora visto!

Ecco, intanto l’itinerario dei nostri tre giorni:

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

(5406 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *