Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

In volo su New York: tour in elicottero da Liberty Island a Central Park

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In volo su New YorkUna delle esperienze più belle avute durante il viaggio a New York è stata senza dubbio quella di sorvolare in elicottero la città della Grande Mela!

Adoro volare in aereo e adoro le altezze elevate (mai sofferto di vertigini fino ad oggi!) ma non ero mai salita su un elicottero prima di allora.

L’idea di un tour in elicottero a New York ci venne grazie ad un volantino che avevamo trovato visitando la città e nel quale si pubblicizzava proprio questo tipo di esperienza; così provammo ad informarci per capire soprattutto quanto potesse costare e se, come esperienza, fosse davvero sicura.

Dal punto di vista dei costi, devo ammettere che il tour in elicottero è stata l’esperienza decisamente più cara del nostro viaggio a New York ma sono stati soldi che non ho mai rimpianto di aver speso; per quanto riguarda invece la questione sicurezza, personalmente niente da ridire; l’unica vera pecca del volo fu che…durò troppo poco per i miei gusti!

 TOUR IN ELICOTTERO A NEW YORK: QUALCHE INFORMAZIONE

ponti di new yorkSono molte le agenzie che organizzano tour in elicottero su New York (basta fare una veloce ricerca su Google): grazie però al volantino che avevamo trovato, noi decidemmo di rivolgerci direttamente ad una delle compagnie che effettuava i voli turistici, così da evitare l’intermediazione.

Di compagnie di volo ce ne sono diverse (se fate una ricerca per “helicopter flight new york” ne trovate almeno 3 o 4) e partono più o meno tutte dalla stessa zona, ovvero Downtown Manhattan (o Lower Manhattan).

Se non ricordo male, noi avevamo prenotato telefonicamente con la Helicopter Flight Service (il sito è in lingua inglese) e la loro piattaforma di decollo si trovava vicino alla stazione dei traghetti per Staten Island (Staten Island Ferry – Whitehall Terminal).

piattaforma di decollo a dowtown manhattanPer arrivarci con i mezzi pubblici, basta prendere la metropolitana fino alla fermata di South Ferry, e risalire poi a piedi lungo l’East River.

IN VOLO SU NEW YORK

il nostro elicottero_foto Elena FarinelliAmmetto di essere arrivata all’appuntamento con un po’ di agitazione, dato che era la prima volta che volavo in elicottero!

Ci fecero accomodare in una specie di sala di attesa, insieme ad altri clienti, che sarebbero stati i nostri compagni di volo: una volta pronti, uscimmo sulla piattaforma di decollo, che affaccia sull’East River, tutti in fila indiana; dopo alcune brevi spiegazioni su come si sarebbe svolta la nostra esperienza, uno ad uno, fummo caricati a bordo dell’elicottero!

Il decollo è stata forse la parte più emozionante di tutto il volo e quella dove (lo ammetto) mi ritrovai un po’ lo stomaco in bocca…. poi fu solo azzurro infinito e una distesa di grattacieli visti dall’alto!

La baia di New York, con Liberty Island, la Statua della Libertà ed Ellis Island; poi la risalita sul fiume Hudson, lungo tutta Manhattan, con vista sull’Empire State Building, fino all’oasi verde di Central Park…in questo breve (e miserrimo) video, fatto con la mia piccola Coolpix dell’epoca, ecco un riassunto di quel volo!

Il volo in elicottero durò in tutto circa 20 minuti; poi la discesa e l’atterraggio, con la stessa processione in fila indiana per abbandonare la piattaforma, rientrare nella sede dell’agenzia e proseguire ciascuno per le proprie, più comuni, esplorazioni di New York!

VOLI IN ELICOTTERO A NEW YORK: ABOLIRLI O NO? 

voli su new yorkDa anni negli Usa si discute sulla possibilità di abolire i tour in elicottero a New York, soprattutto dopo il grave incidente avvenuto nel 2009 (un anno dopo il nostro viaggio), quando un elicottero e un piper si scontrarono sopra l’Hudson, e dopo l’ammaraggio nel 2011 di un altro elicottero: non so quale fazione la spunterà alla fine ma, personalmente, se avrò occasione di tornare a New York, mi piacerebbe molto poter provare di nuovo il brivido di un volo sulla città ed avere così la possibilità di ammirare New York da una prospettiva non usuale.

Quell’esperienza mi piacque talmente tanto che rientrai in Italia con l’idea di provare a prendere il brevetto di pilota di elicottero, idea poi abbandonata un po’ perchè non trovai corsi vicini a me, un po’ perchè sarebbe stato piuttosto difficile conciliare un corso così impegnativo con il lavoro…ma chissà…magari un giorno avrò occasione di riprenderla in considerazione!

(1153 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *