Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

In Toscana nasce Mubia, museo delle Biancane a Monterotondo Marittimo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
mubia a monterotondo marittimo

Da qualche giorno la Toscana ha un museo in più: è il Mubia, il Museo delle Biancane, a Monterotondo Marittimo.

Realizzato all’interno della ex centrale dei Lagoni Boraciferi, il museo è stato inaugurato sabato 30 marzo dal sindaco Giacomo Termine, che ha tagliato il nastro davanti a circa 200 persone.

giacomo termine inaugura mubia

Il Mubia è un geomuseo, un museo dedicato cioè alla geologia, scienza che studia la Terra.

In particolare racconta quello che accade nel sottosuolo di Monterotondo Marittimo, borgo che fa parte delle cosiddette “colline del vapore”, (ricordate?!? ne avevo parlato tempo fa) un’area della Toscana caratterizzata da un’intensa attività geotermica.

le biancane

A Monterotondo Marittimo infatti si trovano Le Biancane, un geo sito caratterizzato dalla presenza di rocce calcaree, dalla particolare colorazione bianca, e da emissioni di vapore acqueo in superficie, i fumacchi.

Un’area che affascina da sempre, tanto che nel 2014 è stata dichiarata geosito di importanza regionale e oggi fa parte del Parco delle colline metallifere.

interno del mubia

Progettato dall’architetto Marco del Francia, Mubia nasce come museo propedeutico alla visita delle Biancane.

Grazie a pannelli interattivi, nei quali viene spiegato che cos’è un geosito e come funziona la geotermia, e a giochi multimediali, grandi e piccini imparano cosa accede nel sottosuolo de Le Biancane e il perchè di certe formazioni geologiche.

pannelli interattivi mubia
laboratorio mubia ispirato a Jules Verne

Inoltre, la geonave, una struttura ispirata alla Morte Nera di Star Wars, consente di effettuare un vero e proprio viaggio nel sottosuolo terrestre per capire cosa accade nelle viscere delle Terra e come avvengano fenomeni quali soffioni e geyser.

geonave del mubia
interno della geonave

Piccolo e facile da visitare, grazie ad un allestimento che non annoia, il Mubia è adatto a grandi e bambini.

Scordatevi vetrine e reperti, qui è tutto un susseguirsi di touch screen, schermi multimediali e giochi di interazione, fino al test finale, nel quale verrà messa alla prova quanto avrete appreso nel percorso di visita.

giochi didattici del mubia

Solo allora sarete davvero pronti per avventurarvi nell’esplorazione delle Biancane e apprezzarne tutta la bellezza…ma di questo parleremo un’altra volta!

MUBIA: INFO UTILI PER LA VISITA

pannelli interattivi del mubia

Il Mubia si trova a pochi metri dall’abitato di Monterotondo Marittimo, all’inizio del sentiero a piedi che sale alle Biancane.

Il museo non ha un sito dedicato ma una pagina internet dove trovate orari e costi, oltre alle indicazioni per raggiungerlo.

L’allestimento non è ancora del tutto completato: in questi giorni è previsto l’arrivo dell’ascensore motorio per consentire a chi ha problemi di disabilità di muoversi liberamente tra i due piani dell’esposizione. Inoltre, in un secondo momento è previsto anche la sistemazione del museo per persone con disabilità visiva e uditiva.

All’interno del museo si trova anche l’infopoint di Monterotondo Marittimo.

(333 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *