Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Liebster Award 2016: ancora una volta nominata per il premio dei bloggers

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un paio di anni fa Reporter in Viaggio ha ricevuto la prima nomination al Liebster Award: è così che sono venuta a conoscenza di questo particolare premio…o per meglio dire, più che un premio, un riconoscimento online assegnato tra bloggers.

Difficile risalire all’origine della catena (il post più vecchio pare risalga al 2010) e, soprattutto, ancor più difficile risalire alle regole comuni: su tre nominations ricevute, ho trovato tre regolamenti diversi.

Di base, le regole che sembrano ricorrere più spesso sono le seguenti;

– Ringraziare e rilinkare i/il blogger che ti ha nominato
– Rispondere alle 10 domande che ti sono state rivolte
– Nominare a tua volta 10 bloggers (escluso chi ti ha già nominata)
– Proporre loro 10 domande
– Comunicare ai bloggers la loro nomina.

Per il Liebster Award 2016 Reporter in Viaggio ha avuto il piacere di ricevere ben due nominations, la prima da Fair Blog Travel e la seconda da Un tempo per viaggiare, che ho avuto modo di conoscere proprio in questa occasione e che ringrazio di cuore.

Io non amo le catene ma questa mi piace perchè offre la possibilità di dare visibilità ad altri blog e di conoscerne meglio gli autori: ecco perchè mi ero ripromessa di non chiudere l’anno senza ringraziare chi mi ha nominata al Liebster Award 2016 e ricambiare.

Purtroppo non ho tempo per rispondere a tutte e 20 le domande che mi avete fatto, così ho pensato di sceglierne 5 da ciascuno dei vostri due elenchi (l’ordine è solo in base ai tempo di arrivo delle delle nominations):

Liebster Award 2016: risposte a Fair Blog Travel

1. ELENCA 3 OGGETTI CHE NON DEVONO MANCARE NELLA TUA VALIGIA
Al primo posto, l‘attrezzature fotografica ovvero, la mia Nikon, il mini-ipad e l’iphone. Al secondo posti il coltellino tascabile, un vero e proprio portafortuna. Al terzo posto il diario di viaggio: per quanto adori il mondo digitale mi piace ancora scrivere i miei appunti a mano libera.

2. LA COSA PIU’ BUONA CHE HAI MANGIATO IN VIAGGIO
Per anni ho avuto problemi con il cibo a causa di una malattia genetica e viaggiare per me non era facile. Da quando sto meglio ho finalmente imparato ad apprezzare il cibo locale anche se devo comunque stare attenta a quel che mangio.
Ecco perchè la cucina di un paese per me è molto importante. E’ difficile indicare un solo piatto: ad esempio adoro tutta la cucina giapponese ma il mio piatto preferito è probabilmente l’okonomiyaki, una sorta di mix alla griglia con uova, verza e pesce. Adoro anche il colcannon irlandese (ogni tanto me lo preparo a casa), le quesadillas sud americane e la moussaka greca ma ho apprezzato molto anche le cozze con patatine fritte mangiate in Belgio.

3. IL LUOGO DOVE HAI RICEVUTO UN’ACCOGLIENZA FUORI DAL COMUNE?
Nei miei viaggi devo dire di essere sempre stata piuttosto fortunata nell’aver incontrato persone incredibilmente disponibili.
Tanto per fare un esempio, quest’anno in Sicilia l’accoglienza ricevuta dagli amici del mio fidanzato è stata incredibile: la loro zia, che non ci aveva mai visto, ha improvvisato in 5 minuti un pranzo degno di un re.
Forse però l’accoglienza più fuori dal comune l’ho ricevuta a Tulum, in Messico: avevamo deciso di trascorrere una notte nelle cabanas sulla spiaggia e dato che i soldi erano contati avevamo scelto una struttura piuttosto periferica e a buon mercato. Il padrone delle cabanas era venuto a salutarci durante la cena: iniziammo a parlare ed evidentemente deve averci trovate particolarmente simpatiche perchè è rimasto con noi per buona parte della nottata a raccontarci la sua vita; ogni tanto schioccava le dita ed entravano inservienti con vassoi colmi di pietanze, dai salumi ai meloni, formaggi e molto altro…sembrava di essere in una favola!

4. DI QUALE TRAGUARDO COME BLOGGER SEI PIU’ FIERO?
Questo blog è nato dalla voglia di raccontare i miei viaggi nella speranza che potessero essere interessanti e tornare utili anche ad altri, quindi il traguardo di cui vado più fiera è quando questo si realizza. In particolare mi fa molto piacere, ricevere commenti o email di persone che si sono trovate bene durante il loro viaggio proprio grazie ai consigli o alle indicazioni fornite nei miei post.

5. IL VIAGGIO CHE SOGNI DA UNA VITA (MA NON HAI ANCORA FATTO)
Chi mi conosce sa già qual è la risposta: Rapa Nui, l’Isola di Pasqua!
Da quando, adolescente, ho scoperto questo piccolo triangolo di terra sperso nel Pacifico dai libri di Thor Heyerdahl, l’isola di pasqua, con i suoi misteri e i Moai a farle da guardia, è il mio sogno…prima o poi spero di riuscire a visitarla.

Liebster Award 2016: risposte ad Un tempo per viaggiare

6. COME SCEGLI LA META DEL TUO PROSSIMO VIAGGIO?
Non seguo una metodologia precisa per scegliere la metà di un viaggio. Tutto il mondo mi incuriosisce e quindi potrei benissimo andare ovunque. Certo incide sicuramente il tempo a disposizione, il budget e la tipologia di viaggio (da sola o in compagnia). Talvolta subentrano anche suggestioni dovuta a interessi personali, libri letti, foto e trasmissioni viste in tv.

7. CINQUE CANZONI CHE NON POSSONO MANCARE NELLA TUA PLAYLIST
Adoro la musica e nella mia playlist di viaggi non possono mancare i miei gruppi preferiti. Le canzoni sarebbero molte più di 5 ma se devo proprio scegliere, direi: 1. “Angel of Harlem” degli U2 2. “Strade” dei Subsonica 3 “Bohemian Rapsody” dei Queen 4. “Hard Day’s Night” dei Beatles 5. “Close to me” dei The Cure.

8. CON QUALE MEZZO PREFERISCI VIAGGIARE?
Adoro viaggiare in aereo perché amo volare: la sensazione dell’aereo che si alza dalla pista lasciandosi tutto alle spalle è fantastica. Se ho tempo però preferisco i viaggi in treno, che consentono di apprezzare di più i luoghi nei quali stai viaggiando, oppure in auto con la quale sei sicuramente più libero di muoverti. Mai provata invece la barca, esperienza che prima o poi vorrei fare.

9. LASCERESTI IL TUO LAVORO, CASA, FAMIGLIA PER TRASCORRERE LA VITA VIAGGIANDO ?
Vivere viaggiando è sempre stato il sogno della vita e se dovesse capitare l’occasione, sicuramente la valuterei molto bene.

10. COSA CERCHI IN UN VIAGGIO?
Quello che adoro di più dei viaggi è la possibilità di conoscere le meraviglie di questo mondo. La nostra realtà è talmente ricca di luoghi, usanze, culture che una vita probabilmente non basta per conoscere tutto. Tornare da un viaggio avendo appreso qualcosa di nuovo, grazie alle persone incontrate e ai luoghi visitati, è secondo me il regalo più grande che si possa ricevere perchè apre la mente e ci consente davvero di allargare i nostri orizzonti mentali.

E ora tocca a me fare le nominations per 10 bloggers:

I viaggi di Tetto
Cosa metto in valigia
Io amo i viaggi
Tutti i gusti più uno
I libri sono viaggi
Memorie dal Mediterraneo
Maraina in viaggio
Journey Horizons
Guernica 70
Le Scorribande

Se avete tempo e voglia di accettare la nomination, queste sono le domande alle quali rispondere:

1. Cosa rappresenta per te il viaggio?
2. Quali sono i tuoi libri di viaggio preferiti?
3. Qual’è il viaggio più bello di cui hai ricordo?
4. In quale città del mondo ti piacerebbe vivere e perchè?
5. Qual’è il luogo visitato che ti ha stupito di più (nel bene o nel male)
6. Hai mai fatto un viaggio da sola/o?
7. L’attuale situazione internazionale e il rischio terrorismo influiscono sulle tue scelte di viaggio?
8. Come documenti i tuoi viaggi?
9. Il souvenir di un viaggio a cui sei più affezionata?
10. Qual’è la tua prossima meta?

Grazie ancora e un 2017 ricco di viaggi per tutti!

(50 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *