Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

La Metro di Atene: mezzo di trasporto e museo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

metro di ateneCome ogni capitale europea che si rispetti anche Atene ha la sua metropolitana e, con la passione per le metro che mi contraddistingue, figuriamoci se non l’ho utilizzata durante le mie visite in città, compreso l‘ultimo soggiorno di 10 giorni!

Non è molto grande, tre linee in tutto, che collegano bene soprattutto le zone centrali e alcune zone della periferia ma che non sono in grado di creare una struttura articolata tale da raggiungere ogni angolo della città, come avviene ad esempio a Londra o Parigi.

metro di atene e pubblicitàNonostante questo la metro di Atene è utilissima per spostarsi, senza contare che questa struttura ha una peculiarità tutta sua: quella, cioè, di aver allestito in alcune stazioni delle piccole aree museo!

Costruire la metro ad Atene, infatti, non è stato facile: in questa città spostare un solo sasso vuol dire trovarci sotto un reperto antico. Se questo ha creato problemi durante i lavori (come, ad esempio, l’abbattimento dell’Altare dei Dodici Dei nell’Agorà greca e l’allungamento dei tempi dei lavori), dall’altro, oggi, rappresenta un punto di forza.

Reperti ad EvangelismosNegli ultimi dieci anni infatti si è cercato di armonizzare metro e contesto storico, creando, appunto, piccole sezioni museali al suo interno.

Questo ha reso la metro di Atene unica nel suo genere e ancora più interessante da visitare!

BREVE STORIA DELLA METRO DI ATENE: DALL’800 AD OGGI

La costruzione della metropolitana di Atene inizia alla fine dell’800 con la line ferroviaria Atene-Pireo, una delle più antiche di Europa, ed una delle prime ad essere stata elettrificata.

La maggior parte dei lavori però è stata fatta dagli anni 90 in poi e, soprattutto, in occasione delle ultime Olimpiadi del 2004; molti cantieri sono tutt’ora aperti!

Per rendere questa struttura ancora più funzionale, infatti, sono in corso lavori di ampliamento delle linee 3 e 2, oltre ad essere in cantiere il progetto per una linea 4 (che dovrebbe intersecare ad U le altre) che porterà gli attuali 84 km di ampiezza a ben 130, entro il 2020.

METRO DI ATENE: INFORMAZIONI UTILI SU LINEE E SERVIZI

metro atene convoglioAttualmente la metropolitana di Atene è composta da tre linee: linea 1 Pireo-Kifissa (verde), la più antica, che collega il Pireo, porto di Atene, alla zona di Kifissia; la linea 2 Venizelos Eleutherios-Aghia Marina (blu), che collega l’aeroporto di Atene alla costa; linea 3 Anthoupoli-Helleniko (rossa), sulla quale si trova la fermata Akropoli, per l’area dell’Acropoli e la Plaka.

Dato che la maggior parte delle attrazioni è situata nel cuore di Atene, la metro è perfetta per visitare la città, alternata magari a passeggiate a piedi; se si vuole raggiungere certe zone periferiche, però, spesso occorre utilizzare anche l’autobus.

mappa della metro di ateneIl sito internet della metro di Atene è Urban Rail Transportation S.A, di proprietà di Stasy, azienda che gestisce i collegamenti ateniesi.

Il biglietto standard è a tempo: l’ultima volta che ci sono stata il costo era di €1.40 per 90 minuti. Per raggiungere però l’aeroporto di Atene occorre acquistare un biglietto speciale, al costo di €8 a persona, a corsa.

Esistono diverse forme di abbonamento: noi abbiamo usato la formula a 7 giorni che consente l’uso di tutte e tre le linee della metro, oltre agli autobus, illimitatamente per una settimana dal momento del primo timbro.

Sul sito della Stasy trovate tutte le informazioni sui vari pacchetti.

biglietteria automatica ateneI biglietti o abbonamenti si vendono sia ai punti informazioni delle principali stazioni oppure alle macchinette automatiche (le indicazioni sono anche in inglese).

Consiglio: a differenza di altre grandi città dove è facile trovare cartine tascabili della metro, ad Atene scarseggiano. Se potete quindi stampatevi la cartina a casa e portatevela dietro.

ingresso ai binari metro di ateneCuriosità: l’ingresso alla metro di Atene è aperto! Significa che i varchi dove convalidare il biglietto non ti sbarrano la strada nel caso tu non lo timbri..una bella iniezione di fiducia nel prossimo!

A vigilare, ogni tanto, però, compaiono i controllori, che ti chiedono di mostrare loro il biglietto.

armadietti metro di ateneInoltre alcune stazioni della metro sono dotate di wifi free, con il sistema Holspot, e quasi tutte hanno utili armadietti a pagamento, dove lasciare eventuali bagagli.

avviso anti borseggiatori metro di ateneUltimo accorgimento: è bene stare sempre attenti ad eventuali borseggiatori, come ricordano i cartelli che si trovano nelle stazioni!

tabellone metro di ateneA questo punto siete pronti per godervi il viaggio nella metro di Atene: ad accompagnarvi sarà la cantilenante frase scandita dagli altoparlanti dei convogli che annunciano le varie stazioni “Επομενη σταση..” (Epomeni Stasi = Prossima stazione..!), la prima frase di greco che ha imparato il mio fidanzato!

ARCHEOLOGIA E METRO DI ATENE

reperti stazione acropoli ad ateneCome ho già accennato, all’inizio di questo post, la particolarità della metro di Atene è lo spazio dato ai reperti archeologici: alcune delle stazioni infatti si presentano come una sorta di piccoli musei, con reperti esposti in teche di vetro o vere e propri scavi in bella vista.

Ecco le principali:

Syntagma

syntagma metroÈ la principale stazione della metropolitana di Atene, che porta all’omonima piazza, cuore della città, dove affaccia il Parlamento. Da qui si raggiunge la Plaka e qui si trova anche la fermata del bus n. 95, l’autobus che porta all’aeroporto. 

Durante i lavori per la sua realizzazione sono stati ritrovati reperti di epoca pre-micenea, resti di terme di età romane e di un acquedotto. Parte di questi reperti sono in mostra nelle teche della stazione, che si trovano dopo le scale mobili.

Evangelismos

evangelismosOltre ad essere stata la nostra stazione di riferimento, è ottima per raggiungere il Licabetto, il Museo della Guerra, il Museo Benakis e il Liceo di Aristotele. Inoltre intorno alla stazione c’è un fresco e delizioso giardino pubblico, perfetto per riprendersi un po’ dal caldo dell’estate!

Anche qui si trovano teche che ospitano diversi reperti archeologici. 

Acropoli

akropoli stationÈ la fermata che porta al cuore dei siti archeologici di Atene, tra cui l’Acropoli, il Filopappo, la Pnyce e la Plaka stessa.

In questa stazione sono presenti teche con vasi e anfore, oltre che le riproduzioni di alcune delle statue dei frontoni del Partenone e una scheda sulla cosidetta Questione dei Marmi del Partenone e della loro presenza al British Museum di Londra.

Insomma un modo per preparare i visitatori a quello che vedranno (o non vedranno) subito dopo! 

Monastiraki

monastiraki stationQuesta deliziosa stazione, ospitata in un edificio di fine ‘800, si trova proprio nel cuore dell’antica Atene, tra l’agora greca e quella romana, accanto all’omonimo mercatino delle Pulci.

Oltre ad essere deliziosa come struttura, qui è stato riportato alla luce l’antico quartiere dei mercanti e vasai, le cui botteghe si trovavano lungo il letto del fiume Eridanos: i resti sono visibili grazie ad una passerella che consente di passarci sopra.

Passare dall’antico mercato, nel cuore della terra, al moderno, che si sviluppo al di sopra, è come fare un piccolo viaggio nel tempo grazie solo alle scale mobili!

Pireo

pireo stationIn realtà qui non ci sono reperti archeologici ma la stazione del Pireo è una delle mie preferite come struttura architettonica e quindi ho voluto inserirla nell’elenco: realizzata in ferro e vetro, ha un’architettura che a me ricorda molto i primi del novecento.

Tra l’altro qui si trova anche l’Athens Electro Railways Museum, museo dedicato proprio alla storia di questa linea della metro, la più antica!

syntagma station scaleOltre che mezzo di trasporto e museo, la metro ospita anche installazioni di arte moderna: qui infatti vengono ospitate opere di artisti contemporanei, come l’immagine sul tetto della metro di Monastiraki di Lida Papakopnstantinou o la strana installazione all’ingresso della stazione di Evangelismos, opera di Chryssa.

Ad essere sincera, all’inizio quest’ultima mi sembrava più uno scarabocchio in plastica e solo dopo ho scoperta che si trattava di un’opera d’arte… ma, chi mi conosce lo sa, io e l’arte moderna spesso non siamo in sintonia!

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

(9214 views)

4 Responses to La Metro di Atene: mezzo di trasporto e museo

  1. Fulvia 20 novembre 2015 at 09:06

    eccezionale guida…utilissima e preziosa. Me la porterò dietro. Grazie e complimenti!

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 20 novembre 2015 at 14:55

      Ciao Fulvia,
      grazie per il commento e per i complimenti!

      Mi auguro che il post possa davvero esserti utile ad Atene!
      Buon viaggio!

      Rispondi
  2. Maria Rosa 11 settembre 2017 at 08:27

    Grazie Ylenia ottima guida ho messo il post sulla mia pagina Facebook così avrò tutto sott’occhio ma soprattutto vedranno anche i miei amici le tue utilissime informazioni.

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 11 settembre 2017 at 17:34

      Ciao Maria Rosa,
      grazie a te!
      Mi fa molto piacere che queste notizie possano tornare utili a te o ai tuoi amici.
      E, se per caso tu fossi in procinto di partire per Atene, qualora verificassi che ci sono novità,
      ti sarei molto grata se me le segnalassi 😉

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *