Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Great West Way: alla scoperta della vera Inghilterra

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
mappa great west way

Da Londra a Bristol, attraversando il Berkshire, il Whiltshire, parte dell’Oxfordshire, del Gloucestershine e del Somerset: è la Great West Way l’itinerario promosso da Visit Britain per far conoscere una parte meno nota dell’Inghilterra.

Ho scoperto questo itinerario in maniera del tutto casuale, durante la presentazione di alcune proposte di viaggio dell’agenzia Abbey Ireland & UK a TTG Travel Experience 2019 e devo dire che mi ha incuriosita.

La Great West Way si snoda per meno di 200 chilometri, toccando alcuni delle contee più tipiche dell’Inghilterra. Avete presente i classici paesi inglesi con i cottage in pietra e i giardini con muretti bassi?

Quella, tanto per capirsi, che fa da sfondo a telefilm come Midsomer Murders (in Italia, “L’Ispettore Barnaby). Non a caso alcune delle location utilizzate per quella serie si trovano proprio nell’Oxfordshire.

villaggi inglesi sulla great west way

L’itinerario segue il percorso di una delle prime grandi vie di comunicazione, volute dalla Corona inglese per collegare Londra alla costa occidentale, e attraversa luoghi con tradizioni millenarie, come Stonehenge e Avebury.

La Great West Way parte da Londra, tocca Windsor e Heathrow, Stonehenge, i villaggi del Cotswolds, la cittadina romana di Bath, per arrivare alla meta finale, Bristol, moderna città metropolitana, nota per la street art. Non a caso uno dei suoi concittadini più illustri è l’artista Banksy.

Un percorso che copre una distanza non eccessiva visto che da Londra per raggiungere Bristol si impiegano circa due ore, in auto o in treno.

La particolarità di questo itinerario è che può essere coperto con vari mezzi: in automobile, percorrendo la M4; in treno con la Western Railways; a piedi o in bici e perfino in barca, lungo corso del Tamigi. Questi mezzi possono ovviamente alternarsi tra loro.

campagna inglese

Interessante sapere che, per i mezzi pubblici, è possibile acquistare il Great West Way Discoverer pass, una sorta di abbonamento che consente di utilizzare sia il treno che l’autobus su tutto il territorio. Il pass compre infatti l’area da London Paddington a Bristol Temple.

L’acquisto può essere fatto sul posto oppure via internet: il prezzo, che varia a seconda della durata, non è economico ma consente di avere coperti tutti gli spostamenti. Inoltre, il costo diminuisce se si sceglie di coprire solo l’area est oppure quella ovest, invece che entrambe.

Non ho mai utilizzato le ferrovie inglesi, se si escludono i collegamenti con i vari aeroporti, e non ho idea di come funzioni il servizio ma sicuramente questo strumento facilità almeno l’acquisto dei biglietti.

A quanto pare, lungo la Great West Way è possibile visitare castelli e monumenti storici, oltre a parchi e giardini, e fare attività sportiva: il tutto nel tipico paesaggio della campagna inglese.

Bristol

Se siete interessati a saperne di più di questo itinerario, potete consultare il sito internet in lingua inglese, con tutte le info utili e i suggerimenti di viaggio: è possibile anche loggarsi, creando un proprio profilo e costruendo un itinerario di viaggio personalizzato.

Trovo interessante questa proposta di viaggio e spero di avere occasione di sperimentarla a breve: mi affascina sia la possibilità di respirare l’aria della vecchia Inghilterra, per la quale ho sempre avuto un debole, ma soprattutto esplorare un itinerario creato proprio per uscire dalle classiche mete più battute.

(71 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *