Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Castello di Tintagel in Cornovaglia: inaugurato il nuovo ponte

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo oltre 500 anni il castello di Tintagel torna ad avere il ponte di collegamento, grazie al restauro promosso da English Heritage

castello di tintagel

E’ probabile che il nome Tintagel vi dica poco a meno che non si siate appassionati della saga di Re Artù.

Tintagel infatti è il castello dove, secondo la leggenda, Artù nacque, grazie all’inganno di Merlino che permise a Uther Pendragon di giacere con la moglie del duca di Cornovaglia, e da dove lo stesso Merlino portò via Artù il giorno della morte di Pedragon.

Il castello di Tintagel si trova in Cornovaglia, o almeno quel che resta del maniero, costruito a picco sulla scogliera, tra 1230-1240 d.c. da Riccardo di Cornovaglia, fratello di Enrico III, rimasto affascinato dalla saga di Artù. Il castello era collegato alla terraferma da un ponte in pietra, andato distrutto tra 1400 e 1500.

Il ponte e l’accesso al castello erano talmente particolari da aver probabilmente dato il nome al luogo stesso: Corn Tag Din Tagell che significa “la fortezza dell’entrata stretta”. Lo storico medievalista Geoffrey di Monmouth scrisse che il ponte di Tintagel era così stretto che “tre uomini armati sarebbero stati in grado di difenderlo”.

ponte di tintagel

Dopo oltre 500 anni, il ponte è stato nuovamente ricostruito per permettere di attraversare ancora la gola alta 57 metri, offrendo un panorama mozzafiato!

L’inaugurazione è avvenuta l’8 agosto e l’apertura al pubblico avrebbe dovuto essere il 9. Purtroppo le condizioni meteo hanno costretto a posticipare l’apertura a domenica 11 agosto.

Il nuovo ponte del castello di Tintagel, in acciaio, ardesia della Cornovaglia e legno, è stato progettato e realizzato dagli ingegneri Ney & Partner e da William Matthews Associates Architectural Practice. E’ costituito da due travi a sbalzo indipendenti di circa 30 metri di lunghezza. Al centro, uno stretto spazio (40 mm) è stato progettato per rappresentare la transizione tra la terraferma e l’isola, il presente e il passato, la storia e la leggenda.

ponte del castello di tintagel

Il restauro è stato promosso dall’English Heritage, che gestisce il sito, ed è costato ben 5 milioni di sterline: i fondi sono stati reperiti da donazioni private.

Il castello di Tintagel accoglie ogni anno 250.000 persone e il ponte dovrebbe favorire anche il deflusso dei visitatori, non più costretti a scendere obbligatoriamente lungo la costa.

Per visitare il castello è stato introdotto un biglietto a tempo. Tutte le info utili e le modalità di acquisto sono sul sito dell’English Heritage.

castello di tintagel e grotta di merlino

Se siete in visita al castello di Tintagel ricordate di dare uno sguardo anche alla Grotta di Merlino, ai piedi della scogliera: si tratta di un lungo tunnel scavato nella roccia dove pare che ancora oggi il mago possa aggirarsi.

(Foto © Justin Minns, Jim Holden, David Levenne by English Heritage)

Molto bello il video realizzato da English Heritage sulla realizzazione del nuovo ponte.

(505 views)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *