Informativa sull'uso dei cookie

 Ylenia Caioli

Capo Sounion: molto più di un suggestivo tramonto sul mare

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tempio di PoseidoneAvete notato come uno stesso luogo suscita impressioni diverse a seconda degli occhi che lo guardano?

Me ne sono resa conto, ancora una volta, questa estate quando un ateniese mi ha chiesto: “Vuoi andare a Capo Sounion? Ma ci sono solo 4 colonne!!!”

tempio di poseidoneHo sempre pensato che Capo Sounion facesse parte di diritto di quei “luoghi speciali”, consegnati come doni dalla storia all’umanità, e che visitarlo almeno una volta nella vita fosse da considerarsi una fortuna.

Sicuramente meno famoso di tanti illustri “colleghi”, come le Piramidi d’Egitto o Machu Picchu, ha per me un fascino particolare che lo rende unico, soprattutto per le sensazioni che riesce a suscitare….per questo ogni volta che torno ad Atene è tappa obbligatoria, una sorta di pellegrinaggio!

sito archeologico a capo sunioNon tutti evidentemente la pensano così..e non mi riferisco solo al mio amico ma anche alla folla di turisti che vi ho trovato questa estate: persone provenienti da paesi diversi ma tutte accomunate dal fatto di essere interessate solo ad attendere il tramonto per dare il via ad un bombardamento di click da smartphone, piuttosto che ad ammirare le rovine e respirarne la storia!

Peccato…perchè si tratta davvero di uno dei luoghi più sacri dell’antica Atene, dedicato alle sue due somme divinità, Poseidone e Atena!

CAPO SOUNION: LUOGO SACRO FIN DALL’ANTICHITA’

golfo saronicoCapo Sounion è la punta più meridionale dell’Attica: ai tempi dell’antica Grecia, quando i lunghi viaggi si facevano soprattutto per mare, per un ateniese vederlo significava o l’agognato ritorno a casa o, viceversa, l’addio per chissà quanto tempo alla sua Atene.

promontorio di capo sunioLa prima citazione letteraria di questo luogo si trova nell’Odissea: Omero racconta che, doppiato Capo Sounion, morì il nocchiero della nave di Menelao e che quest’ultimo rese qui i dovuti onori.

La leggenda racconta anche che da qui Egeo, re di Atene, scrutasse il mare alla ricerca della nave del figlio, Teseo, partito per sconfiggere il Minotauro: Teseo si dimenticò di sostituire le vele della sua nave, da nere in bianche, per annunciare il suo successo, ed Egeo, pensando quindi che fosse morto, si gettò dal promontorio di Sounion per la disperazione!

sito archeologicoDal mito alla storia: gli scavi archeologici attestano che questa zona è stata considerata sacra fin dalPeriodo Geometrico, anche se i templi principali, quello di Atena e quello di Poseidone, ancora oggi visibili, vennero eretti solo a partire dal V sec a.c

Per avere informazioni sul sito archeologico di Capo Sounion si può consultare il sito del Ministero della Cultura Ellenico

COME ARRIVARE DA ATENE A CAPO SOUNION

fermata capo sunio ad atenePer raggiungere Capo Sounion da Atene occorrono circa 2 ore di pullman: non proprio una passeggiata quindi, anche se si decide di raggiungerlo in taxi o con la propria auto…insomma bisogna essere motivati!

Il pullman per Capo Sounion parte da Aigyptou Square, non lontano dal Museo Archeologico Nazionale di Atene: per raggiungere questa fermata occorre prendere la metro fino alla stazione di Victoria, da qui raggiungere Areos Park e scendere poi sulla destra lungo Mavrommataion.

Aigyptou squareLa fermata è quella con gli autobus arancioni: di solito è contrassegnata da una segnaletica speciale che indica la destinazione!

Conoscere gli orari può essere un problema perchè cambiano spesso: il consiglio è di recarsi alla fermata qualche giorno prima oppure chiedere direttamente all’infopoint di Odos Aeropagitou, dove troverete tutti gli orari  delle partenze e dei rientri.

pullman ktel capo sunioVi diranno che per raggiungere Capo Sounion occorre in media 1h e 30 ma tenete conto che, in certi orari, il traffico di Atene è piuttosto caotico e questo può dilatare notevolmente la durata del viaggio: se ci aggiungete le numerose fermate previste, il tempo di percorrenza sale ad almeno 2 ore, come è accaduto a noi l’ultima volta!

Il viaggio è comunque piacevole e consente di ammirare tutta la costa dell’Attica, passando per alcune delle spiagge più famose, come Vouliagmneni o Glyfada: personalmente preferisco l’ultima parte della costa, più brulla e rocciosa!

costa atenieseSe decidete di visitare Capo Sounion in estate, potete comunque abbinarci una giornata al mare: è quello che avremmo voluto fare anche noi ma non abbiamo avuto tempo!

Si può cioè scegliere una spiaggia non lontana dall’area archeologica, dove trascorrere la giornata e poi riprendere il pullman per salire al tempio.

CAPO SUNIO: MOLTO PIU’ DI UN SUGGESTIVO TRAMONTO SUL MARE

tempio di poseidoneLa prima volta che visitai Capo Sounion, quasi venti anni, ero insieme a Francesca, compagna di studi di archeologia, ed era uno splendido pomeriggio di inizio settembre: non dimenticherò mai l’impatto con quel luogo selvaggio, lontano dal caos di Atene, baciato da un sole meraviglioso che illuminava il promontorio e faceva splendere l’azzurro del suo mare!

Avevamo lasciato ad Atene la terza compagna di viaggio, Siria, secondo la quale Capo Sounion era un luogo troppo romantico per andarci solo con con delle amiche: a distanza di venti anni e dopo averlo visto con amiche/fidanzati penso che questo luogo sia splendido sempre e comunque!

(Se volete leggere in merito anche le opinioni d Francesca, potete farlo nel post che ha dedicato a Capo Sunio)

colonne del tempio di poseidone a capo sunioA pensarla così devono essere stati anche i viaggiatori dei secoli passati: se osservate attentamente le colonne del Tempio di Poseidone, oggi non più accessibili, vi troverete infatti le scritte lasciate da viaggiatori di almeno un paio di secoli fa, tra i quali anche il famoso poeta Lord Byron!

scritte su colonneVenti anni fa il sito archeologico era tutto incentrato sul Tempio di Poseidone: è stato bello scoprire quest’anno che gli scavi sono andati avanti e che presto dovrebbe aprire un vero e proprio percorso archeologico che consentirà di collegare il Tempio principale a quello di Atena, alle fortificazioni e alla zona dell’antico porto.

archaeological site of sunioGli scavi archeologici hanno dimostrato che questo luogo era considerato sacro fin dal X-VII sec a.c.

stoaLa costruzione del Tempio di Poseidone iniziò nel V sec ac ma la struttura venne distrutta durante la calata dei Persiani, nel 480 ac, prima che fosse completato.

tempio di poseidone a capo sunioVenne eretto quindi un nuovo tempio, i cui resti sono visibili ancora oggi: il tempio venne successivamente fortificato con la costruzione di un muro di difesa.

Vicino a quello di Poseidone sorgeva il Tempio di Atena Sunia: venti anni fa questa struttura non era visitabile ma oggi per fortuna le cose sono cambiate!

tempio di atena suniaGli scavi hanno permesso di mettere in evidenza due antiche strutture del tempio: la prima databile a prima del 480 a.c e una seconda struttura dorica, della quale purtroppo si è conservato davvero molto poco!

fortificazioni a capo sunioAl di là dei resti archeologici, però, quello che colpisce di questa zona è l’atmosfera: il promontorio a picco sul mare, i profumi della macchia mediterranea e lo sciabordare delle onde creano una magica atmosfera che fa percepire una certa sacralità e spiega forse il perchè sia stato scelto come luogo di culto fin da tempi così antichi.

tramonto sul golfo saronicoE’ un must ormai quello di fotografare Sounion al tramonto: ammetto che il calare del sole su questo promontorio regala immagini e colori stupendi ma è anche vero che, purtroppo, questo spettacolo è piuttosto inflazionato!

attesa del tramonto a capo sunioIl consiglio è di evitare i periodi troppo turistici, come i mesi estivi..

..inoltre se riuscite ad arrivare prima del tramonto avrete la possibilità di godervi meglio il contesto con un po’ più di calma!

ESTIATORIO: DELIZIOSA MOUSSAKA TRA CIELO E MARE

estiatorioBenchè faccia parte di un golfo dove si trovano diverse strutture ricettive, il promontorio di Capo Sounion è abbastanza isolato: vi si trovano solo i resti archeologici e…un ristorante!

Il ristorante è proprio ai piedi del promontorio: ricordo un’ottima moussaka gustata qui venti anni fa, al termine della visita al tempio, sotto un cielo nero come la pece dove risplendevano milioni di stelle luminose!

Ho visto che il ristorante c’è ancora (il nome se non sbaglio è Estiatorio): avrei voluto fermarmi anche quest’anno ma purtroppo gli orari dell’ultimo autobus per Atene non me l’hanno permesso!

Se vi capita di andarci mi piacerebbe sapere se si mangia ancora bene oppure no!

SOGNI DA REALIZZARE: CAPO SUNIO ALL’ALBA

golfo saronico tramontoCome scrivevo prima, la tradizione vuole che Capo Sounion venga fotografato al tramonto…tra i miei sogni, invece, c’è quello di poter visitare questo luogo all’alba!

alba a capo sunioTrascorrere una notte nella baia di Capo Sounion, magari in barca, per poi salire all’alba al Tempio di Poseidone e salutare il sorgere del sole in assoluta pace, deve essere qualcosa di davvero magico, che spero di avere occasione di poter fare nei prossimi anni!

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

(10590 views)

14 Responses to Capo Sounion: molto più di un suggestivo tramonto sul mare

  1. Georges 5 febbraio 2016 at 00:07

    Grazie, Ylenia, di avermi fatto amare questo posto bellissimo ancor prima di visitarlo.

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 5 febbraio 2016 at 11:38

      Grazie a te Georges per aver lasciato questo commento!
      Capo Sounion per me è un luogo speciale e spero davvero tu possa visitarlo presto!

      Quando l’avrai fatto, se ti va, fammelo sapere: sarei curiosa di avere la tua opinione!

      Rispondi
  2. ARIANNA 1 marzo 2016 at 17:31

    Grazie…hai reso l’idea e mi hai convinto ancor più a fare la visita…in auto 🙂

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 4 marzo 2016 at 15:37

      Scusa per il ritardo Arianna ma non mi era arrivata notifica del tuo commento!

      😀 diciamo che i mezzi pubblici in Grecia sono sempre un po’ un’incognita: se quindi avrai modo di arrivarci con mezzi propri sarai sicuramente più libera!

      In ogni caso, buon viaggio…e se ti va, al tuo ritorno, fammi sapere come sarà andata!

      Rispondi
  3. Maria rosa 29 agosto 2016 at 15:07

    ciao grazie, io andrò dal 1 al 8 settembre. prima Atene, poi con macchina a noleggio, a capo Sounio per 3 giorni e poi riconsegno la macchina all’aeroporto. Andrò ad assaggiare la moussakà del ristorante che consigli e credo di fare il bagno anche nei dintorni. Sai se nei dintorni ci sono diving che propongono immersioni guidate? grazie ancora

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 31 agosto 2016 at 20:44

      Caso MariaRosa,
      Scusa il ritardo nella risposta ma in questi giorni sono in Sicilia!
      Purtroppo non conosco diving nei dintorni di Atene ma puoi provare a chiedere al Tourism Point che trovi hai piedi dell’Acropoli: dovrebbero poterti aiutare!
      Buon viaggio e, se ti va fammi sapere 😉

      Rispondi
  4. Enrico 29 agosto 2016 at 18:36

    Ciao Ylenia
    ho visto solo il tramonto, una cosa bellissima. Ma da come ne parli l’alba dev’essere almeno altrettanto bella.
    Viaggio molto e ho aggiunto alla lista Sounion al sorgere del sole.
    Cordiali saluti
    Enrico

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 31 agosto 2016 at 20:46

      Ciao Enrico,
      Sono felice che il tramonto a Capo Sounion ti sia piaciuto 🙂
      E se riesci a vederci l’alba prima di me fammelo sapere:
      io spero proprio di poter soddisfare questo desiderio il prossimo anno
      ma è tutto da vedere ancora 😉

      Rispondi
  5. gabriele 29 settembre 2016 at 14:32

    grazie mille delle dritte

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 29 settembre 2016 at 17:12

      Ciao Gabriele!
      Mi fa molto piacere se ti sono risultate utili!
      Grazie a te 😉

      Rispondi
  6. Andriko 25 marzo 2017 at 11:51

    Grazie! Ieri notte ho sognato che andavo a Capo Sounion. Era di una bellezza indescrivibile, penso di non aver mai provato in un sogno questa sensazione di essere immerso nella bellezza assoluta. Sono stato ad Atene con un amico, 13 anni fa, il mio primo viaggio senza genitori, avevo 16 anni. Non siamo andati a Capo Sounion, ma a quanto pare mi è rimasto nell’inconscio. Mi toccherà tornarci.

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 25 marzo 2017 at 20:12

      Ciao Andriko,
      grazie a te per il tuo commento…mi ha fatto davvero molto piacere riceverlo.
      Sono convinta che bisogna sempre cercare di realizzare i propri desideri, consci o inconsci
      e per questo ti consiglio di seguire il tuo istinto e tornare ad Atene per vedere anche Capo Sounion.
      Sono sicura che ne rimarrai entusiasta.
      E dopo che lo avrai fatto, se ti va, scrivimi per raccontarmi tutto 😉

      Rispondi
  7. Federica 11 settembre 2017 at 22:28

    Che meraviglia Ylenia ! Sarò ad Atene prossimamente e andrò a visitare sicuramente questo posto che non conoscevo! Grazie!!!

    Rispondi
    • Ylenia Caioli 12 settembre 2017 at 12:38

      Ciao Federica,
      mi fa molto piacere esserti stata d’aiuto.
      Capo Sunio è un luogo magico e spero davvero ti piaccia!
      Se ti va, al tuo ritorno fammi sapere come sarà andata e…salutami tanto Atene!
      Buon viaggio!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *